Chi Sono

Ho 53 anni, sono sposato e ho due figli. Risiedo a Borgio Verezzi in provincia di Savona. Dal 2011 ricopro il ruolo di presidente regionale di Legacoop Liguria e da febbraio 2017 faccio parte della Presidenza nazionale di Legacoop.

Gianluigi Granero
“Vivo e lavoro in Liguria da circa 40 anni, un territorio di cui tutti conoscono la straordinaria bellezza e soprattutto la serietà e l’operosità dei suoi abitanti. Siamo protagonisti di noi stessi, siamo attori in una economia che cambia e siamo in prima linea in un paese che vuole rinnovarsi.  Questa è la mia visione e il mio impegno”.
Sono laureato in Scienze Politiche con una tesi sul ruolo del sindacato nel sistema di sviluppo economico locale, una tesina di ricerca sulle politiche europee di conservazione dell’ambiente ed una sull’avanzata dell’estrema destra in Europa. Durante gli studi, ho lavorato come agente pubblicitario presso Publipress e poi Publirama e ho fondato e guidato fino al 1989 la cooperativa “Artificio” per promuovere, produrre e gestire eventi culturali, contemporanei e di avanguardia.
Negli anni ’90, ho lavorato come agente di assicurazione presso Unipol, di cui sono diventato socio nel 1995. Negli anni 2000, sono diventato responsabile provinciale della Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue di Savona, sono entrato a fare parte dell’elenco nazionale dei revisori per società cooperative riconosciuto presso il Ministero delle Attività Produttive e sono stato membro del Consiglio e della Giunta della Camera di Commercio di Savona in rappresentanza del settore cooperativo, oltre ad avere ricoperto diversi ruoli nei consigli di amministrazione di società cooperative e società per lo sviluppo locale.
Nel 2007 sono stato eletto presidente regionale dell’Associazione delle Cooperative di Consumatori aderenti a Legacoop Liguria, diventandone nello stesso anno vice presidente. Nel 2011, vengo eletto presidente di Legacoop Liguria, ruolo che ricopro anche oggi. Dal 2012, rappresento il settore della cooperazione nel Consiglio e nella Giunta della Camera di Commercio di Genova, e da febbraio 2017 faccio parte della Presidenza di Legacoop Nazionale.
Cariche dalle quali mi sono autosospeso accettando la candidatura.

Essere un cooperatore, dal punto di vista imprenditoriale, significa in sostanza tre cose. In primo luogo credere che il rispetto delle leggi sia non solo un fatto etico, ma una necessità ineludibile, di regolazione e di efficienza del sistema, per garantire il progresso economico e sociale. In secondo luogo significa credere ed adoperarsi per costruire una società dinamica, più giusta ed equa. In terzo luogo pensare sempre in modo positivo. Non si tratta di retorica dell’ottimismo ma di consapevolezza dei nostri punti di forza: le eccellenze del territorio e le nostre stesse radici valoriali fatte di cooperazione e condivisione.